Bando Vela Cup Pisa

Ecco il bando della VELA Cup di Marina di Pisa che puoi scaricare anche a questo link

CIRCOLO ORGANIZZATORE:

Yacht Club Repubblica Marinara di Pisa ASD Viale D’Annunzio, 234/D, Marina di Pisa – Sede Storica-Porto di Pisa, Base Nautica e Segreteria Veleggiata Tel. 050 310023- 388 7348108, info@ycrmp.com www.ycrmp.com

con il supporto tecnico de “IL Giornale della Vela”

2)   Località della Veleggiata:
Marina di Pisa , partenza in prossimità dell’ ingresso del Porto di Pisa. Per maggiori dettagli sul percorso vedere l‘allegato A in calce a questo AVVISO DI VELEGGIATA

3)       Programma Sabato 30 settembre:

  • Ore 09.00: briefing tecnico presso la Segreteria della Manifestazione, Ristorante-Lounge Bar YCRMP-Porto di Pisa.
  • Ore 10.00: chiusura perfezionamento iscrizioni.
  • Ore 12.25: segnale di avviso Veleggiata.
  • Ore 17.30: tempo limite
  • Ore 19.00: premiazioni con a seguire estrazione dell’orologio TAG Heuer.

4)          REGOLAMENTI:
– Le Leggi italiane sulla Navigazione da Diporto e le Prescrizioni della Capitaneria di Porto di Livorno
-Norme internazionali per Prevenire gli abbordi in Mare (NIPAM – COLREG 1972).
-Dotazioni di sicurezza, come da norme di legge, per la Navigazione da Diporto.
-Avviso di Veleggiata
-Le Comunicazioni del Comitato Organizzatore.
Per la categoria Crociera NON è ammesso l’uso dello spy/gennaker/mps/code 0 o altre vele non inferite,   è ammesso solo per la categoria Regata
-E’ obbligatoria l’ assicurazione RCA con estensione Vela.
-E’obbligatorio mettere a Prua in ambedue i lati dell’imbarcazione i numeri adesivi consegnati dal Comitato Organizzatore all’atto dell’iscrizione alla Manifestazione.Pena la squalifica.
-Se richiesto dall’C.O sarà obbligatorio issare a Poppa e/o a Prua gli eventuli guidoni o /e bandiere consegnate dal C.O. Pena la squalifica.

5)           ISCRIZIONI :
Le pre-iscrizioni dovranno effettuarsi online alla pagina www.velacup.it entro il 27 settembre 2017, includendo :

  • Modulo di iscrizione compilato
  • Copia dell’assicurazione RCA con estensione Vela
  • Il modulo di dichiarazione di responsabilità predisposto firmato dallo skipper
  • Ricevuta di pagamento della tassa di iscrizione

Oltre tale data sarà discrezione del Comitato organizzatore di accettare altre iscrizioni.
Perfezionamento entro sabato 30 settembre ore 10.00 presso la Segreteria della Manifestazione al Porto di Pisa.

QUOTA D’ISCRIZIONE:

  • 70 euro per le imbarcazioni fino ai 10 metri;
  • 110 euro per le imbarcazioni fino ai 15 metri;
  • 150 euro per le imbarcazioni superiori ai 15

 6)      AMMISSIONI E CATEGORIE :
6.1- La manifestazione è aperta alle imbarcazioni da diporto o da regata secondo le Categorie come da punto 8.
6.2-Le imbarcazioni sono divise dal Comitato Organizzatore in gruppi omogenei per lunghezza fuori tutto LFT. Per la determinazione dei gruppi o il raggruppamento farà fede la LFT (Lunghezza Fuori Tutto) dichiarata nella licenza di navigazione o di altra documentazione probante in tal senso per i natanti. E’ fatto obbligo di dichiarare al Comitato Organizzatore eventuali allungamenti della LFT, ottenute con appendici fisse tipo spoiler o similari, se non già registrate nei documenti di navigazione, onde poter creare classi omogenee.

A chiarimento si precisa che la LFT non contempla pulpiti, fermi di prua, delfiniere, musoni, buttafuori di poppa, timoni esterni allo scafo. Qualora per tipi identici di imbarcazioni fossero rilevate diverse LFT da documentazione prodotta e tali differenze le facessero collocare in raggruppamenti differenti, il Comitato Organizzatore si riserva di collocarle comunque tutte nello stesso raggruppamento (che sarà quello che ne comprende la maggioranza).

6.3-Gli armatori all’atto dell’iscrizione dichiarano se la propria imbarcazione gareggerà:

– nella “Categoria Crociera” (vele bianche )

– nella “Categoria Regata”

7) Controlli sulle Imbarcazioni
7.1 Il Comitato Organizzatore potrà eseguire ogni controllo ritenuto utile ed opportuno sulle imbarcazioni partecipanti sulle relative dotazioni e verificare l’esatta corrispondenza dei dati dichiarati . Sarà pertanto discrezione del comitato poter modificare la categoria di appartenenza di una imbarcazione.
7.2 Le imbarcazioni dovranno essere a disposizione del Comitato Organizzatore con la presenza a bordo di almeno uno dei membri di equipaggio prima della partenza della veleggiata.
7.3 Il Comitato organizzatore si riserva la facoltà di far partecipare un’imbarcazione o escluderla per motivi di sicurezza.

8) Classi e punteggio:

8.1 Le imbarcazioni saranno suddivise nelle seguenti classi :

CROCIERA o REGATA

classe 7: da 6,50 a 7,50 m;

classe 6: da 7,51 a 9,50 m;

classe 5: da 9,51 a 11 m;

classe 4: da 11,01 a 13 m;

classe 3: da 13 a 15 m;

classe 2: da 15 a 19 m;

classe 1: oltre i 19 m

 8.2 Le imbarcazioni che non dovessero raggiungere il numero di tre per formare una classe potranno essere accorpate alla categoria più affine su insindacabile decisione del C.O .

8.3 La classifica verrà stilata in tempo reale di arrivo .

9) Premi:
La premiazione si svolgerà sabato 16 settembre dalle ore 19.00 al Ristorante-Lounge Bar dello Yacht Club Repubblica Marinara di Pisa al Porto di Pisa

Verranno premiati :

  • Primo classificato “overall” per tutte le barche – Premio speciale VELACup Giornale della Vela
  • Primo classificato “overall CATEGORIA Diporto” (vele bianche)
  • Primo classificato “overall CATEGORIA Regata” (spi, gennaker, ecc)
  • Ultimo arrivato della flotta
  • I primi tre di ogni categoria regata e diporto

Verranno stilate delle classifiche speciali anche per le categorie:

  • Barche d’epoca (costruzione anteriore al 1950 con qualsiasi materiale di costruzione)
  • Barche classiche (costruzione anteriore al 1975 con qualsiasi materiale di costruzione)
  • Premio speciale Radio Montecarlo Gentleman Yachting

Premio Speciale

Verrà estratto premio speciale TAG Heuer sorteggiato tra i primi classificati di ogni Classe

10) Sicurezza e comunicazioni VHF

10.1 Tutte le barche partecipanti dovranno dare tutto l’aiuto possibile ad ogni persona o naviglio in pericolo.

10.2 Ogni imbarcazione deve avere a bordo le dotazioni di sicurezza previste dalla normativa vigente.

10.3 Canale di comunicazione per la veleggiata sarà il 72 VHF.

11) Pubblicità:

11.1 Non è fatta alcuna restrizione, purché non venga effettuata in contrasto e/o danno con l’eventuale Sponsor della Manifestazione.

11.2 II Comitato Organizzatore potrà vietare l’esposizione di qualsiasi tipo pubblicità a suo insindacabile giudizio.

11.3 Tutti i partecipanti, gli armatori e i loro ospiti, autorizzano riprese video, fotografiche e televisive nell’ambito della manifestazione.

11.4 Il Comitato Organizzatore potrà usare tale materiale per la pubblicazione o la diffusione attraverso i mezzi di comunicazione d’ogni tipo, sia sotto forma di pubblicità che di informazione.

 

  • PERCORSO: Vedi allegato- A

unnamed

Veleggiata di ca 13 Mg con percorso:

Marina di Pisa: Punto di partenza-arrivo

Eventuale Boa di disimpegno al vento 1 mg circa

Boa a mt 500 circa a Nord del faro Ship light

Luminella

Marina di Pisa: Punto di partenza-arrivo

Boe:

Partenza/arrivo- rosse/arancio

Boa disimpegno-di colore giallo.- Il posizionamento della EVENTUALE boa di disimpegno sarà segnalato issando sulla barca del Comitato, non più tardi del segnale di avviso, della lettera “D” del C.I.S. con bandiera verde se la boa è da lasciare a dritta, con bandiera rossa se è da lasciare a sinistra.

14)   PARTENZA E ARRIVO :

14.1 La partenza sarà la congiungente fra la bandiera arancione issata nella Barca Comitato-

da lasciare a DRITTA- e una Boa rossa/arancio da lasciare a SINISTRA

14.2 L’arrivo sarà tra la linea congiungente la bandiera blu posta sulla barca comitato da lasciare a DRITTA

e la boa   rossa/aranacio da lasciare a SINISTRA.

15) PROCEDURE a Terra:

Issata a terra della bandiera Intelligenza con due suoni: la regata è momentaneamente differita.

Ammainata a terra della bandiera intelligenza con un suono: la regata partirà tra non meno di 60 m

ORE SEGNALI in Mare SIGNIFICATO ACUSTICO
-10’

 

(-06’)

 

– 05’

ALZATA bandiera arancione

 

(Eventuale ammainata bandiera Intelligenza)

Alzata bandiera: Pennello 1

Attenzione stanno per iniziare le procedure con segnale di avviso

1 minuto alle procedure

 

Avviso

+suoni ripetuti

 

1 suono

 

1 suono

– 04’ Alzata lettera “I” (India) Preparatorio 1 suono
– 01’ Ammaina lettera “I” (India) ultimo minuto 1 suono
– 00’ Ammaina bandiera: Pennello 1 Partenza 1 suono

15.2 In caso differimento della partenza verrà issato il pennello “Intelligenza“ accompagnato da due segnali sonori, e comunicazioni via VHF sul canale 72,

15.3 I tempi di partenza potranno essere comunicati via VHF sul canale 72.

15.4 Nel caso in cui una imbarcazione partisse prima della partenza potrà essere segnalata/richiamata via VHF sul canale 72 e dovrà rientrare dagli estremi altrimenti subirà una penalizzazione di 8 barche.

15.5 La mancanza di tale comunicazione via VHF non implica la non applicazione della penalità qualora la barca non rientrasse.

16) TEMPO LIMITE :

16.1 Si cercherà di far arrivare tutte le imbarcazioni, comunque non oltre le ore 17.30.

16.2 Gli organizzatori potranno interrompere o accorciare il percorso della manifestazione in qualsiasi momento a loro insindacabile giudizio avvisando a voce e /o via VHF canale 72 i partecipanti.

17) PASSAGGIO A BOE ED OSTACOLI:

Le imbarcazioni che si trovano fra una boa od un ostacolo ed una o più imbarcazioni, hanno

diritto di spazio per passare od effettuare la virata o strambata se questa manovra è necessaria.

E’ comunque vietato incunearsi fra una boa od ostacolo ed altra o altre imbarcazioni, quando si è a

meno di circa 100 metri dalla boa od ostacolo

18) SPAZIO PER VIRARE AD UN OSTACOLO:

Quando motivi di sicurezza richiedono che una barca di bolina stretta faccia un sostanziale

cambiamento di rotta per evitare un ostacolo ed essa intenda virare ma non possa farlo senza

collidere con un’altra barca, essa deve dare un richiamo per avere lo spazio per tale manovra;

prima di virare essa deve dare alla barca richiamata il tempo per rispondere.

19) Ritiri

Il ritiro va immediatamente segnalato tramite ammainata delle vele e comunicazione via VHF (o cellulare) al Comitato Organizzatore, fino al ricevimento della conferma. Si precisa che la mancata comunicazione di ritiro può portare alla responsabilità di “PROCURATO ALLARME”.

20)   RESPONSABILITÀ E DECISIONE DI PARTECIPARE:

-Spetta ai soli concorrenti valutare responsabilmente la propria capacità personale e dell’equipaggio nonché l’idoneità della propria imbarcazione – e delle relative attrezzature e dotazioni – ad affrontare il percorso, le modalità e le condizioni meteomarine di svolgimento della veleggiata. Pertanto I concorrenti partecipano alla veleggiata a proprio rischio e pericolo e sotto la loro personale responsabilità a tutti gli effetti.

-L’ammissione alla stessa non implica pertanto alcun giudizio in merito da parte degli Organizzatori.

– Ciascuna barca e per essa l’armatore od un suo rappresentante sarà il solo responsabile della decisione di partire o di continuare la veleggiata.

-Gli Organizzatori declinano ogni responsabilità per danni che potrebbero subire le persone o le cose, sia in terra che in mare, in conseguenza della loro partecipazione alla veleggiata.

. L’ iscrizione alla presente manifestazione comporta l’accettazione senza riserve di tutte le regole, norme e regolamenti qui descritti.

RIDUZIONE DI PERCORSO

Ad insindacabile giudizio del Comitato di Regata il percorso potrà essere ridotto a qualsiasi boa del percorso.

In tale caso, il battello del Comitato di Regata esporrà la bandiera “S” del C.I.S., cercando di avvisare per radio i concorrenti dell’intenzione di ridurre il percorso ed indicando il luogo in cui è posto l’arrivo così ridotto.

ISTRUZIONI PARTICOLARI

Gli yacht che hanno terminato la veleggiata non devono ostacolare quelli ancora in gara.

Comunicazioni Radio

Il Comitato di Regata potrà comunicare, via radio VFH canale 72 ai concorrenti alcune informazioni sulla regata (l’avvicinarsi del momento della partenza, il luogo dove verrà data la partenza, la riduzione del percorso ecc.). Tali comunicazioni radio non sostituiranno i segnali previsti dall’avviso, il tempo per la partenza dovrà essere preso dai segnali visivi e la mancata comunicazione da parte del Comitato di Regata, ovvero la sua mancata ricezione da parte di uno o più equipaggi non potrà costituire motivo di contestazione.

 

Close